Brunello Sgarzi


Brunello ṠghrżiBrunllo Ṡghrżi stramż ai pota bulgnṡ al s vadd bn cme un prt in mż ala naiv, parch l su poeṡ li n ariv a di riṡultt dimnndi bn. Par quasst avn dezṡ ed dedichri una pgina, e anc pr arcurdr chal vn da una vcia famajja bulgnaiṡa in dvv lrt la f prt dla tradizin - Brunello Sgarzi spicca fra i poeti bolognesi per avere raggiunto risultati molto alti. Per questo, abbiamo deciso di dedicargli una pagina, anche per ricordare che viene da una vecchia famiglia bolognese con una tradizionale vena artistica.

Un arcrd che s fradl, al pitur Unbrto Ṡghrżi, l scrtt par ste St in utbber dal 2006 - Un ricordo che il fratello, il pittore Umberto Sgarzi, ha scritto per questo Sito nellottobre 2006:

Brunello Sgarzi (Bologna 1922 Varese 2001) ha compiuto studi classici e si laureato in chimica. Trasferitosi a Milano ha fatto parte dellufficio brevetti della Montecatini Montedison (sue ricerche nel campo degli antibiotici vengono pubblicate su importanti riviste scientifiche internazionali).

Poich parlava correntemente il francese, linglese e il tedesco (aveva studiato anche il cinese), fu mandato a viaggiar lEuropa per ragioni di lavoro.Carlo e Brunello Sgarzi alla dogana delle Filigare, 1923 Ma il suo sentimento profondo lha sempre legato, anche se lontano, alla nativa Bologna e la nostalgia lha portato a ritornarvi col dialetto, per esprimersi poeticamente nella lingua antica della sua citt coltivando il sogno, mai realizzato, di tornare ad abitare nel luogo della sua infanzia.

Brunello Sgarzi pu proprio ritenersi figlio darte: infatti il padre Carlo (Bologna 1891 - Bologna 1970) ricordato per i suoi versi giocosi pubblicati su antologie di scrittori bolognesi. Nella fotografia appare Carlo, poco pi che trentenne, mentre mostra gioiosamente il mondo a un Brunello di due anni che guarda felice il creato.

Il libretto che contiene le poesie (edito dalla Banca Popolare di Bologna e Ferrara) porta le illustrazioni del fratello Umberto, eseguite coi suggerimenti del poeta.

In uno sfogo di umorismo autodistruttivo, Brunello Sgarzi una volta ha scritto di s, dedicando il libretto:

Moch pota, m a sn st un dṡgrazi
con pca tsta e con pca furtṅna:
m a sn st unmmbra chla psa int la str
m a sn st un can chal bja ala lṅna


Al librtt al srv Linprnta dal divel, la raclta potica publich da Brunllo coli ilustrazin d Unbrto. L da l chavn tlt stl bli poeṡ - Il libretto sarebbe Linprnta dal divel, la raccolta poetica pubblicata da Brunello con le illustrazioni di Umberto, da cui abbiamo tratto queste belle poesie:

Surla dla str

Un lmm żl e rss d ustar
al fura la nabbia dla sra
e al ṡdnndla col vnt.

E ai una ragza, l dr
ch'la gurda, la s vlta, la gra
asptnd un clint.

La nabbia, la dṡdtta,
al żl dla salgh...
L' dra, la vtta,
surla dla str.
 

Ai Żardn

Ala sra, ai Żardn, ai un viavi
d inamur ch'i psen abraz
e ai un ruṡgnl ch'ai f l'inseren
in surdṅna, pr an rnper i suni.

Premavaira la psa par la str
con al sguit ed lzzel e d parpi...
Uh, an avair la mruṡatta, che brtt gui!
Uh, an avair la mruṡatta, che sun!

Sra

L drtta, l'Aṡnla,
la dspcca un gran slt int al zl trs e natt
par dr un baṡn a una strla
ch'ai fva l ucitt.

L l'ura di incnt
ch'vn dpp i tramnt:
la lṅna la rdd e la lṡ,
la Sra dai c' misteriṡ
la vn ż dai mnt
coi sndel d arżnt.

Du lgrum

Stazin ed canpgna, coi lmm
żl, ṡbivd, int la nt snza strl.
Asptnd al trno m a sintva un qul
ch'am pzighva int i c'. Frsi dal fmm.

Silnzi. Par l'ria al stufl
ed du raganli, luntn.
D un trt a sint sura l man
du gzzel. Du lgrum dal zl.

Entomolog

Mo gurda gurda al burdign dla mrda
ch'l arvlta la s bla!
Al l'ajssta, al la lssa, al l abrza,
al la spnnż con la schṅna, con la spla
con al pt, con la panza,
con la tsta, i zanpn;
ai f dr una fadga ch'al l amza.

V l, v l puvrn,
fra m e t ai bn pca difarnza:
avn al stass destn.

Al burdign dla mrda
 

Nuvmmber

l starlcchen e l brllen s dal zl
l strl a mll e mll,
int l'ria as snt un udursn żentl
ch'al f vgnr int la mnt al maiṡ d avrll.

Mo ai un filn ed fradd purt dal vnt
ch'al v dnter ali s,
e ala matṅna l'rba, avṡn al fs,
l' un fstiri ed brṅna.
Un fstiri ttt d arżnt.

La cathdrale engloutie

Canpna canpna canpna
ch'la canta, la canta, la canta
luntna luntna luntna
canpna canpna canpna.

Par l'ria silnta, stagnanta,
as snt la t vu
a fadga
canpna ch'la canta e ch'la zga
distanta distanta distanta.

L arcrd

l murven l r int al żardn
d una vilatta antga, fra ed man;
m, ch'a turnva da luntn luntn,
a m farm a guardr dnter dal rastln.

Ttt cunpgna una vlta: l amurn
sura la vsca, con la frazza in man,
al glzzin arap s pr al balcn
ch'la nasva l stta, dr ai scaln.

L ra al żardn dvv l s andghven l strl
dntr ala vsca, e dvv col dda al pn
al scrivva int al zl un nmm ed dna.

Mo a tir drtt, int la gran p dal vil:
bl gsst stanr li s di paladn
par conclder che ads l' frsi nna.

 

L'nma

Parch, mugnga ed vld, bla, indur,
dulza cunpgna al ml
culur dal zl in dvv al sul v ż,
parch sul m, sprc, brtt, con dntr al fl,
arv da vver par l'eternit,
parch m s e t n?
T un'nma t l'. E m? Frsi. Chis.

L ucn

Int l'ra ai un ucn
ch'al
dnndla innz e indr sura i p pit
e ch'al prdica snper cmm un mt
col bsti e con chi al psa par la str.
M a l gurd e a pns al'universit,
quand un zrt profesur al fva lezin.

Lṅna d autn

La vn ż la guza,
al pr l ttt mi,
int l'ria ormi giza
l vulen l fi;
la l
ṅna stasra
la s msstra la fza
e un r
ż cmm un fl,
un fl indur
l inbianca la str.

L inbianca la str
ed pllver d arżnt,
al btta int al pr
rubn e diamnt,
diamnt e rubn
al btta par żg
stramż al pacig.

Mo gurda che schrz
al pl fr al tnp:
un rż ed
balrz
ch'l ilmmina i canp
e ttt al pr bl,
al pr ft dala fsta
s'l brllen l strl
par sura dla tsta!

 

La l la se spand
tra mnt e canpgna
tra i canp d tarfi binnd
e i canp d rba spgna:
l mghi stasra
l fan frsi un bl
d antga manra
in fnnd ala vl.

Al zl ch'l ra avrt
par culpa dal vnt
ads al s qurt:
ado, bl incnt!
La str p
ṅna ed si,
al vnt ch'al la spza,
l vulen l fi
int l'ria ormi giza.


E ads un tr arcrd, snper d Unbrto ghrżi, stavlta par s pder - Un altro ricordo, sempre di Umberto Sgarzi, stavolta per il padre:

Carlo Sgarzi (Bologna 1891 - Bologna 1970), come il figlio Brunello, ha trascorso lontano dalla sua citt lunghi periodi. Ufficiale di complemento, combattente nella prima guerra mondiale, anche nella seconda stato in servizio, il tutto per pi di quattordici anni. In Etiopia, con le truppe del duca dAosta, caduto prigioniero e poi stato inviato in India. Ha composto poesie in italiano e in dialetto, e il dialetto appunto lha riportato in patria, in componimenti ispirati alla nostalgia della sua casa lontana e alla gastronomia del suo paese. Compaiono qui due suoi componimenti famosi, pubblicati in unantologia: Terapeutica (Tajadl con al parstt) e Al turtln.

Terapeutica

Se una sgnura lanem,
lemicrgna, l convulsin
chan l dn a profu
in,
al rimdi radichl,
da adutr con vair custrtt
l la cra ed tajadl,
tajadl con al parstt.

Se in famajja an i armun,
l col zff e l col grggn,
mnter tra par la v
scra unria ed lt o d pggn,
par fr vgnr l umur pi bl
mit in tvla, e in sa par ttt,
un bl culm ed tajadl,
tajadl con al parstt.

M a dirv a chi sienzi
chd
en che la delincunza
l un maln chal v cur
come al tffo o al ml ed panza:
par curr i criminl
e guarr i farabtt,
chi adruvs l tajadl,
tajadl con al parstt?

Se m a fss un farmazssta,
oh che udur in farmaz!
che vedr
ṅna mi pi vssta,
che medg
ṅni a darv v!
Par la cra ed ttt i ml
pi difzzil e pi brtt
m a darv dl tajadl,
tajadl con al parstt!

Al turtln

Tnnd e gegnl l in mż un buann,
con ttt inturen un fragrnt anl,
chal sra dnter, come in un panzn,
quall chi d mi int la tca e int al purzl.

Żja dal gsst pi delicht e fn,
ft con dla cra cum as f un giujl,
incin al mnnd ignra che al turtln
l al chp d vra dla mnsa dal Nadl.

Bulggna l dl glri a profuin,
mo se anc a li pass ttti in rasaggna
e a li ilustrss con l pi gran ra
n, 

ttt i gul dirnn, snza vargggna,
che al turtln, al turtln in conclu
in,
l al pi gran prt dla zivilt d Bulggna.


Unbrto Ṡghrżi quand al piturva in VenezulaPar finr, biṡggna chas sva che Unbrto Ṡghrżi, al fradl ed Brunllo e fil ed Carln, nd dal 1921 a Bulggna da genitr bulgnṡ, l un pitur famuṡ, che qu stta a in ps vdder un dsaggn. L studi dirtt e l ft al pitur par ttta la vtta, e anc l ilustradur, a Miln, par dimnndi editr (Mondadori, Garzanti, Bompiani, Rizzoli etz.). L st a Miln dal 1946 al 1969 e p, turn a Bulggna int la bla c ed Via Guinizelli in duv l nd, al s mss a fr quṡi sul al pitur. L ft i dsggn pr al lber d Brunllo - Per finire, va detto che Umberto Sgarzi, fratello di Brunello e figlio di Carlo, nato nel 1921 a Bologna da genitori bolognesi, un pittore famoso, di cui potete vedere un disegno qui sotto. Ha studiato diritto e fatto il pittore per tutta la vita, e anche l'illustratore, a Milano, per vari editori (Mondadori, Garzanti, Bompiani, Rizzoli ecc.). stato a Milano dal 1946 al 1969 e poi, tornato a Bologna nella bella casa di Via Guinizelli dove nato, si dedicato quasi unicamente all'attivit di pittore. l'illustratore del libro di Brunello.

 

 

 

 

Un bl dsaggn


 Ala prmma pgina
  V s