Un pô d inpàggn sozièl
Un po’ d’impegno sociale


1) Par salvèr äl furèst e cunbâter cåntr al efèt sèra - Per salvare le foreste e lottare contro l’effetto serra:

Naturalmänt, an s trâta brîa d èser di rumântic ch’ai dspiè se äl furèst pluvièl äl sparéssen: int un’ârea relativamänt cinéna, ai é 545 spêzie d uî e729 ed parpâi, in st mänter che 205 spêzie ed maméffer, 845 d uî e 10 000 varietè difaränti ed piant i vîven såul int äl furèst dal Costarîca. Ai é chè che, in såul 10 chilòmeter quèder ed muntâgna quêrta da furèst, ai séppa pió ed 100 spêzie d âlber. In pió ed quasst, al bacén dla Amazògna al cuntén dû têrz ed tótta l’âcua bôna ed ste nòster månnd. La furèsta pluvièl l’à tanta ed cla vétta dänter che l òmen al n é gnanc stè bån ed clasifichèr e ed dèr un nómm a tótt quant i vivént ch’ai é lé, siché dånca un stracantån ed spêzie äli én drî a sparîr sänza che nuèter a l savaggna. Epûr, int äl furèst pluvièl ai é 25% - 40% ed tótti äl sustànz ch’i s pôlen druvèr par fèr däl medgén: trai mélla piant äli én bôni cåntr al càncher, ed quassti, ai n é al 70% int äl furèst pluvièl.

Ai é pò da cunsiderèr che, s’as và ed lóng a incuinèr acsé, l efèt sèra l arscaldarà al pianêta int una manîra tèl ch’avanzarän tótt sänz’âcua da bàvver, sänza dscårrer ed qualla ch’ai vôl pr adacuèr i canp. I âlber i an la capazitè ed ciucèr l’anidrîd carbònica e prodûer dl uséggin, fagànd andèr pió pian l efèt sèra. L é par tótt quasst che biåggna difànnder äl furèst! Acsé ai é vgnó fòra al Sît däl furèst pluvièl, ch’al funziåna pió o manc come quall dla fâm: al sô sistêma ed spónsor av permétt d andèri una vôlta al dé, al indirézz:

Naturalmente, non si tratta di essere dei romantici a cui dispiace per la scomparsa delle foreste pluviali: in un’area relativamente ridotta, vivono 545 specie di uccelli e 729 di farfalle, mentre 205 specie di mammiferi, 845 di uccelli e 10 000 varietà diverse di piante vivono nelle sole foreste del Costarica. Può accadere che, in soli 10 chilometri quadrati di habitat forestale montuoso, ci siano più di 100 specie di alberi. Inoltre, il bacino amazzonico contiene due terzi di tutta l’acqua dolce del pianeta. La foresta pluviale ospita tanta vita che l’uomo non è ancora riuscito a classificare e battezzare tutti i suoi esseri viventi, per cui avviene che un gran numero di specie si stia estinguendo senza che noi nemmeno lo sappiamo. Eppure, nelle foreste pluviali c’è il 25-40% di tutte le sostanze medicinali: su tremila piante adatte alla lotta contro il cancro, il 70% si trova nelle foreste pluviali.

Va poi considerato che, se si continuerà con gli attuali livelli di inquinamento, l’effetto serra riscalderà il pianeta fino a che resteremo senz’acqua potabile, senza parlare di quella necessaria all’irrigazione. Gli alberi hanno la capacità di assorbire anidride carbonica e produrre ossigeno, rallentando così l’effetto serra. È per questo che bisogna difendere le foreste! Ed ecco perché è entrato in rete il Sito delle foreste pluviali, che funziona all’incirca come il Sito della fame: il suo sistema di sponsor consente di visitarlo una volta al giorno, all’indirizzo:

www.therainforestsite.com 

e clichèr al ptån “Donate Land - Free”: acsé ai srà tótt i dé un pô d sôld par cunprèr dla tèra e salvèr di albèr ecuatorièl dala speculaziån. Arcurdèv che fagànd acsé a fè quèl pr al futûr vòster e di vûster cínno, siché dånca al vèl la panna ed fèr cgnósser ste sît anc ai vûster parént e amîg!!!

e cliccare il pulsante “Donate Land - Free”: in tal modo, tutti i giorni ci sarà una piccola somma per comprare un po’ di terra e salvare alcuni alberi equatoriali dalla speculazione. Ricordate che così facendo agite per il vostro futuro e quello dei vostri figli, per cui vale la pena di far conoscere questo sito anche ai vostri parenti e amici!!!

Clichè qué tótt i dé par salvèr al pianaid!


Adès ai é anc un èter sît par salvèr äl furèst
Adesso c’è anche un altro sito per salvare le foreste
 http://rainforest.care2.com

2) Par dèr i òt dé ala fâm int al månnd - Per sconfiggere la fame nel mondo:

Par mandèr a tarâc la môrt par fâm in tótt al månnd: al pèr inpusébbil, mo ai é un sît dla Raid däl Raid con un ptunzén che, s’a i clichè in vatta, a psî dèr na mân a salvèr la vétta a di cínno dal Têrz Månnd. Secånnd al Prugrâma Alimentèr Mondièl, int al månnd ai é un môrt par fâm ògni 3,6 secónnd! I 3/4 ed quíssti i én di cínno såtta i 5 ân. Stramèż a dåu telefonè, dåu riugnån, dû apónt scarabucè con l èpis, dû fax o quall ch’av pèr, zarchè bän ed dèr un contribût al’operaziån “Un clícc cånter la fâm”. L é sänpliz: ai é un sît dla Raid såura la fâm int al månnd. Int la sô prémma pâgina ai é un ptån ch’al s ciâma “Donate Free Food”. Tótti äl vôlt che quelcdón al fà un clícc in vatta a ste ptån, i spónsor ch’i drôven al sît par fèr äl såu reclâm i dan al Prugrâma Alimentèr Mondièl dal magnèr ch’al pôl tgnîr só un cínno par 5 dé. Insåmma fèr un clícc l é come dèr vî 10 magnèr. Defâti, i spónsor i an la speranza che, s’a sî in cal sît, a vdrî la sô publizitè. Siché dånca, quall ch’avî da fèr vuèter l é andèr dänter a:

Per sconfiggere la fame nel mondo: sembra incredibile, ma esiste un sito con un bottoncino cliccando il quale voi contribuite a salvare vite umane. Secondo il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite, una persona muore di fame ogni 3,6 secondi. Tra tali persone 3/4 sono bambini al di sotto dei 5 anni. Tra due telefonate, due riunioni, due appunti a matita, due fax o due quel-che-volete, vi invito a partecipare all’operazione “clic anti-fame”. Il concetto è semplice. Su Internet c’è un sito dedicato alla fame nel mondo. Sulla pagina d’accesso di questo sito vi è un tasto denominato “Donate Free Food”. Ogni volta che qualcuno clicca su questo tasto, gli sponsor che  approfittano del sito per fare la loro pubblicità versano al Programma Alimentare Mondiale quanto basta a nutrire un bambino per 5 giorni. Perciò 1 clic = 10 pasti. In effetti, gli sponsor in questione contano sul fatto che se siete sul sito vedete la loro pubblicità. Tutto quel che dovete fare è cliccare su:

www.thehungersite.com

Quand a sî lé, clichè in vatta al ptån “Donate Free Food”, e un cínno l arà da magnèr par zénc dé. Stè aténti però ch’l é pusébbil fèr såul un clícc par conpiûter e al dé, mo a psî ripêter st’operaziån 7 vôlt ala stmèna. Grâzie par tótt quall ch’a cardrî ed fèr, e arcurdèv ed fèr andèr in gîro ste mesâg’ stra i vûster parént e amîg.

Una volta connessi, cliccate sul tasto “Donate Free Food” e un bambino mangerà per 5 giorni. Attenzione però, un solo clic per computer e al giorno. Ma potete ripetere l’operazione 7 volte alla settimana. Grazie per tutto quello che farete e ricordatevi di far circolare questo messaggio tra i vostri parenti e amici.


Ala prémma pâgina
Và só