Testi

Le avventure della Carlla e della Delna non sono finite con l'ultima lezione del Manuale: ogni tanto ne salta fuori qualcuna nuova. Questa stata letta all'edizione di marzo-aprile 2007 del Corso di Bolognese, e la riproduciamo qui di seguito come esercizio di lettura per tutti quanti studiano il bolognese, compresi gli autodidatti che ci seguono su Internet.


    Ala Carlla e ala Delṅna ai pi d andr al cnnema. Dl vlt i i van insmm, dli tri invzi ognnna da par l, e p al d dpp l s fan al riasnt ed quall ch'li an vsst.   

    Se t savss Delna, ajr sra ai vsst na pi bla pelccola!, la dṡ la Carlla.
    L' la stria d un ragazl ch'al st ed c int una zitad
na dla pruvnzia americhna e l una famajja ttta scunbin: s pder l sfigh cme un can in ca e al s lsa snper tratr ml dal chp ufzzi, s mder l' ttta dsfta pr al gran magnr e al gran bvver, s zin l in parn e s surla la n cta un can ch'ai pssa cnter la stanla.
    Sich dnca as pl dr che l nnic nurml l prpi l, cal ragazl, ch'al v al lico, al s
na la chitra, al f la bligarla in vatta a un'sa, l una bla filarna e anc di amg. n ed qussti l un sienzi un p tcc int al nomineptris ch'l invent una mchina dal tnp.
    In st mnter ch'i fan l su prv, par
bli al ragazl al finss int i n Zincuanta, int al perod che i s i s n cgnus. E qu ai tca i scuntrmmbel parch, apanna ch'l arva l, s mder la s inamura ed l, e acs a cal ragz ai tcca ed fr un gran manżż par tajr la lza e fr in md e manra che s pder e s mder i dvnten anbr.  
    Quand al i arva d ura, con l ajt dal sienzi e d una gran
lun ch'la d l'energ ala mchina, al ragazl al turna int la s poca, e al dscrv che ads incsa canbi: s pder l mss s dal carter e l dvint al chp, in st mnter che cl urdinariz anteptic ch'al dva la pga ai chfen l dvint al s autssta, s mder l' un priln, s zin al n pi in gajffa e s surla la v fra con tr men ala vlta. Gurda m che canbiamnt quand n l dal bzz!.

    Avv cap che pelccola l' guard la Carlla? (Turna m indr int al futr).

    Ads ai tcca ala Delna ed cuntr quall ch'l' vsst: Dnca Carlla, t da str a savair ch'ai un bl biundn in vatta a un pianaid con d sl che ttt l n ai un chld ch'at pr ed maridret. Ste ragz l rfen, al vv in c dai s zin e come amstr al f quall ch'l ajssta i robtt.
    Una vlta, mitnden a pst n ch'al pr un buslt da pundr, ai slta fra al cinematgrof d una prinzipassa ft d bianc e con du cru
tt ed pan int i cav ch'la dmanda ajt, parch puvratta l' fin int al luvtt d un mascarn naigher catv cme al li ch'al f fadga a tirr al fi.
    Intnt la famajja ed cal biundn la vn maz da una trib ed sabin ttt fas ch'an s i vadd br
a al mustz, e alura l al dezd d andr a dr na man ala prinzipassa, s, qualla dl crutt. Sich dnca al tl s al s buslt scumach e anc un ter robtt puras lsster ch'al dscrr ttti l lngv dla galsia e al v a zarchr un pasg' int un'ustar duv ai di gran mustz da ll n pi brtt che cl ter. Insmm a l ai n con na tnga da prt con un curdn da purtra ch'al f di gran trcc parch al d acs ch'l la frza anc s'l vc', e ch'l un cavalr. B insmma, a frla crta, in st'ustar ch'la pr qualla dal cg Landrn i cten un cntrabandr ch'a l ble vsst int un'tra pelccola e al s amg, un zrt Ci Bacc, che pi che un mssti stra un ul e un cavrn a m l um parva un simin ttt plu.
    Sti d i i prten in gr con la s astronv, che per l' un rużnintn ttt dscalastr, e acs i v
nen aspir int l'astronv dal mascarn, ch'l' pi granda che Piza Mażur e Piza Galvn mssi insmm, e i finssen int al bidn dal rssc, in duv ai una gran pzza e p anc un sarpnt cilb ch'al i vl magnr. Mo lur i n an st cti e una buda e i dsfan al baladr int l'astronv dal mascarn, che intnt l amza quall dal curdn da purtra con una spda lunta ch'la f l falsster e anc un zrt plcc. Alura al biundn, al cntrabandr, al simin bacc e i d robtt i cipen al trt dal can con la prinzipassa e i van int i partigin.
    Dpp ai una prt p
na ed pulttica che m a i cap manc che quand ai la vrspa dal pcc' par televiin, e p ttt quant i s mtten in muntra e con di aparcc' a gga i van a tirr dl gran stiupt al'astronv dal mascarn. Ala fn i la fan saltr pr ria e lur i n ttt cuntnt e i urganżżen una gran tuglina, mo i n in bli, parch cal mascarn con l ans al n mgga gnanc and al gabarit: n n, al st l int la s scrna e al balanza int al spzi, acs am vgn al dbbi ch'ai sr un sguit: s, a vi dr, a m i n m la fan mgga, m a n i mln da str int l'ra, st!.

    Avv cap che fllm l' guard la Delna? (l gur starlni - l gur dl strl).

    E ads pruv bn vuter ed fr al riasnt d una pelccola ch'la v pia magra!

Glossario

sfigh cme un can in ca - sfortunatissimo
str ed c - abitare
la n cta un can ch'ai pssa cnter la stanla - non ha corteggiatori
bligarla - scivolamento; fr la bligarla scivolare sul ghiaccio; (scherz.) sciare; pattinare su ghiaccio
tcc int al nomineptris -
matto
i s -
i suoi genitori
scuntrmmbel -
contrattempo, imprevisto
manżż - affaccendamento; mulinare di braccia
tajr la lza -
tagliare la corda
fr in md e manra -
far s
arivr d ura -
riuscire
lun - lampo
quall ch'd la pga ai chfen -
persona della cui autorevolezza si dubita, fanfarone, gradasso
priln -
ragazza carina e vestita bene
gajffa -
galera (gerg.)
bzz - talento
t da str a savair -
devi sapere (c'era una volta...)
ai un chld ch'am pr ed maridrum -
ho un caldo terribile
cru
atta - pane a forma di croce
finr int al luvtt -
finire in trappola
catv cme al li -
cattivissimo
tirr al fi -
respirare
sabin -
sabbia (nell'edilizia); maschera poveramente vestita
mustz -
faccia (gerg.)
scumach -
ammaccato
puras -
molto
mustz da ll -
faccione con cui si ornavano le fontane o le conche usate per fare il bucato; faccia tosta
tnga - tonaca
purtra -
tenda
l'ustar dal cg Landrn (ch'al mza i bdc' con al miscln) -
osteria lercia (miscln il mestolo)
ci -
chi, assiolo
bacc -
caprone, cornuto
ru
żnintn - oggetto arrugginito, vecchio catenaccio
dscalastr -
sgangherato
cilb -
guercio; miope; strabico
avairen st cti e una buda -
avere molte frecce al proprio arco, molti assi nella manica, mille risorse
dsfr al baladr -
buttare tutto all'aria
falsstra -
scintilla
plcc -
chiasso
ciapr al trt dal can -
filarsela
vrspa -
vespa
pccia -
neo
muntra -
divisa
aparcc' -
apparecchio, aeroplano
gg
a - lettera X
tuglina -
baldoria
ser in
bli - sbagliare
ans -
affanno nel respiro
andr al gabarit -
morire
balanzr - balzare, schizzar via
na
r i mln da str int l'ra - capire le cose da un minimo indizio


Torna alla prima pagina
Torna su
Naviga nel Sito Bolognese